Image 1 of 1

31625.jpg

Add to Lightbox
Pittura del soffitto della prima camera della tomba di Inherkau. Le pitture sono in parte rovinate. La porzione di decorazione mostra un motivo a volute e teste bovine caratterizzate da un disco solare rosso tra le corna. Si tratta dei bucrani conosciuti e attestati in Egitto già dalla I dinastia: in questo caso però il riferimento non è alla dea vacca Hathor bensì interpretabile come una rivisitazione degli influssi cretesi che caratterizzano il Nuovo Regno. Infine la formula d'offerta è riportata in geroglifici blu su sfondo giallastro nella cornice intorno ai riquadri. - Decoration of the ceiling of the first chamber of the tomb of Inherkau. The paintings are partly ruined. The portion of the decoration shows a pattern of swirls and bull heads with a red sun disk between the horns. These are the "bucrania", already known and attested in Egypt as early as the I dynasty: in this case, however, the reference is not to the cow goddess Hathor but it is interpretable as a retelling of the Cretan influences which characterize the New Kingdom. Finally, the offering formula is shown in blue hieroglyphics on yellow background in the frame around the panels. - Info: http://www.araldodeluca.com/root/archivio/scheda.asp?img=31625
Copyright
All rights reserved
Image Size
800x626 / 300.7KB
Contained in galleries
1, EGITTO
Pittura del soffitto della prima camera della tomba di Inherkau. Le pitture sono in parte rovinate. La porzione di decorazione mostra un motivo a volute e teste bovine caratterizzate da un disco solare rosso tra le corna. Si tratta dei bucrani conosciuti e attestati in Egitto già dalla I dinastia: in questo caso però il riferimento non è alla dea vacca Hathor bensì interpretabile come una rivisitazione degli influssi cretesi che caratterizzano il Nuovo Regno. Infine la formula d'offerta è riportata in geroglifici blu su sfondo giallastro nella cornice intorno ai riquadri. - Decoration of the ceiling of the first chamber of the tomb of Inherkau. The paintings are partly ruined. The portion of the decoration shows a pattern of swirls and bull heads with a red sun disk between the horns. These are the "bucrania", already known and attested in Egypt as early as the I dynasty: in this case, however, the reference is not to the cow goddess Hathor but it is interpretable as a retelling of the Cretan influences which characterize the New Kingdom. Finally, the offering formula is shown in blue hieroglyphics on yellow background in the frame around the panels. - Info: http://www.araldodeluca.com/root/archivio/scheda.asp?img=31625